I vantaggi degli ETF come sottostanti alle polizze vita: scopriamoli insieme

 In Investimenti, News

Da un’analisi effettuata dall’IVASS nel recente periodo è emerso che un terzo delle polizze multiramo e unit linked offerte nel 2020 ha costi tra il 2,5% e il 3,5% annuo, alcune arrivano anche al 5%. Un’incidenza dei costi che risulta molto critica sulla profittabilità dei clienti. L’utilizzo degli ETF come sottostanti delle polizze vita porterebbe ad un notevole abbattimento dei costi offrendo allo stesso tempo rendimenti interessanti se selezionati con cura e affidandosi a consulenti esperti. Ma quali sono i vantaggi degli ETF?

Vediamo come funzionano e perché gli ETF rappresentano un’opportunità per il futuro del vostro patrimonio.

Anzitutto indichiamo al lettore alcune parole chiave che permettano di comprendere appieno il valore finanziario degli ETF.

Cosa sono gli ETF?
Come funzionano gli ETF?
ETF: analogie e differenze con azioni e fondi di investimento
Perché scegliere e quanto rendono gli ETF?

ETF e assicurazioni
Polizze multiamo e unit linked con gli ETF: tutti I vantaggi

Cosa sono gli ETF?

Gli ETF ( Exchange Traded Fund) sono dei particolari fondi di investimento o SICAV, che replicano un intero paniere di titoli di borsa.

Come funzionano gli ETF?

Gli ETF permettono all’investitore di posizionarsi sull’intero mercato di riferimenti: con un solo ETF infatti si investe in un paniere di vari titoli, cioè tutti quelli appartenenti a un particolare indice di borsa (indici azionari, obbligazionari o di materie prime), di cui l’ETF riproduce fedelmente l’andamento.

ETF: analogie e differenze con azioni e fondi di investimento

Gli ETF si discostano dalle altre tipologie di fondi di investimento in quanto racchiudono i vantaggi di fondi comuni e azioni, ma ne minimizzano i rischi e le perdite dettate dai tassi di interesse. Infatti:
• come i fondi comuni di investimento, l’ETF permette la diversificazione degli investimenti perché consente di investire su più titoli in borsa contemporaneamente.
• come i fondi comuni di investimento l’ETF include una riduzione del rischio (tranne quando si tratta di ETF specifici per il trading giornaliero).
• come le azioni, l’ETF ha una completezza informativa utile per valutarne l’acquisto.
• come le azioni, l’ETF si può negoziare (acquistare o vendere) in tempo reale.

A differenza dei fondi comuni, gli ETF richiedono una gestione passiva. Il loro rendimento infatti non è legato alla compravendita di singole azioni o fondi, bensì è connesso all’andamento di uno specifico indice borsistico: può essere un indice azionario, oppure un indice per materie prime, un indice di obbligazioni, ecc.

Perché scegliere e quanto rendono gli ETF?

L’utilizzo degli ETF è stato tradotto nella diversificazione del portafoglio di investimenti in quanto rappresenta un’opportunità per i clienti di investire a basso rischio, minimizzando i costi annuali di gestione, ma aumentando la rendita generale dell’investimento e dunque una crescita del capitale.

Quali sono i vantaggi degli ETF?

I vantaggi di scegliere gli ETF sono di tipo economico e pratico. Come riportato sul sito borsaitaliana.it gli ETF godono di

  1. semplicità: gli ETF sono strumenti passivi il cui obiettivo di investimento è esclusivamente quello di replicare la performance dell’indice benchmark a cui fanno riferimento consentendo in modo immediato agli investitori di esporsi al mercato di interesse (azionario, obbligazionario, di materie prime ecc) o alla strategia obiettivo (strategie short e leverage, accessibili tramite gli ETF strutturati). Operativamente, grazie alla negoziazione in tempo reale in Borsa, gli ETF possono essere acquistati e venduti come se fossero delle azioni tramite il proprio broker;
  2. trasparenza: gli ETF, replicando un indice notorio di mercato, consentono agli investitori di essere perfettamente consapevoli del profilo rischio/rendimento del proprio investimento nonché del portafoglio titoli a cui sono esposti. Essi hanno inoltre un prezzo che si aggiorna in tempo reale in funzione dell’andamento delle componenti dell’indice di riferimento e, quindi, l’investitore è costantemente a conoscenza della valorizzazione del proprio investimento in ETF, anche grazie alla pubblicazione giornaliera del valore ufficiale dell’ETF (NAV);
  3. flessibilità: gli ETF non hanno scadenza e contemporaneamente sono quotati in Borsa in tempo reale; l’investitore può quindi modulare in funzione dei propri obiettivi l’orizzonte temporale dell’investimento, che può andare dal brevissimo termine (trading intraday) al medio/lungo termine, come per gli investimenti effettuati a fini previdenziali. Infine, considerando che il lotto minimo di negoziazione è pari ad una sola quota/azione, è possibile prendere posizione sugli indici di tutto il mondo anche per importi ridotti;
  4. economicità: la politica di gestione passiva propria di questi strumenti e la quotazione in Borsa consentono agli ETF di abbattere i costi tipici della gestione attiva (team di analisti) e quelli legati alla distribuzione, garantendo agli investitori l’accesso a mercati e a strategie di investimento altrimenti difficilmente raggiungibili con commissioni di gestione così ridotte;
  5. abbattimento del rischio emittente: gli ETF sono fondi o Sicav il cui patrimonio è per legge di esclusiva proprietà dei possessori delle quote/azioni dell’ETF. Di conseguenza anche nell’ipotesi di insolvenza delle società che si occupano della gestione, amministrazione e promozione del fondo, il patrimonio dell’ETF non verrebbe intaccato.

ETF e assicurazioni

Il mondo assicurativo si è da tempo introdotto nel mercato finanziario attraverso prodotti di investimento legati perlopiù alla tutela del presente e del futuro dell’assicurato e dei suoi famigliari. Mentre l’assicurazione sulla vita è un prodotto legato al concetto di risparmio, le polizze unit linked e multiramo destano interesse per chi invece vuole investire il proprio capitale, ma al contempo, sentirsi tutelato. E qui entrano in gioco gli ETF.

BIG Insurance Brokers è il primo intermediario in Europa a proporre l’integrazione di un fondo assicurativo finanziario con sottostanti degli ETF Multi-Asset all’interno di una polizza Multiramo. La scelta è dovuta all’esigenza di offrire al cliente una soluzione semplice e trasparente e ad abbattere i costi di una tradizionale gestione patrimoniale offrendo allo stesso tempo rendimenti interessanti.

Polizze multiamo e unit linked con gli ETF: tutti i vantaggi

L’utilizzo degli Etf all’interno delle polizze multiamo e unit linked consente notevoli benefici sia in termini fiscali che finanziari. L’utilizzo degli ETF permette di:
• abbattere notevolmente i costi di gestione (1% contro una media del 3/4% delle polizze tradizionali);
• massimizzare la loro efficienza fiscale;
• diversificare gli asset in termini geografici e settoriali.
• ampia personalizzazione dell’investimento in base alle proprie esigenze

Per comprendere appieno le possibilità che BIG vi offre, è opportuno identificare il profilo di investimento che fa più al vostro caso. Vi invitiamo a compilare il questionario e a contattarci per maggiori informazioni: saremo felici di indicarvi il percorso di investimento più adatto a voi. La consulenza è gratuita.

RICHIEDI UN PROSPETTO PERSONALIZZATO

Il miglior investimento assicurativo è quello su misura per Te! Contattaci: costruiremo il miglior piano individuale di investimento assicurativo calibrato sul tuo giro d’affari e i tuoi obiettivi. Perché nulla pregiudichi il tuo futuro.

*Le informazioni riportate non costituiscono contratto e non impegnano il broker o l’assicuratore per il quale valgono le condizioni contrattuali sottoscritte tra le parti. Leggere attentamente il set informativo di polizza prima della sottoscrizione.

Recommended Posts